Le nostre attività più rilevanti...

Campagna A.I.B. 2022
Operatori Antincendio Boschivo - attività di avvistamento e spegnimento

Dal mese di marzo 2022 sono partiti i corsi per la formazione, l’informazione e l’addestramento degli Operatori Antincendio Boschivo (AIB), organizzati dalla Protezione civile della Regione Campania, in collaborazione con i Centri di servizio per il Volontariato (CSV) della Campania.

I corsi sono destinati ad oltre 400 volontari con il coordinamento della Sala operativa regionale di Protezione civile e il supporto delle Sale operative territoriali presso i Geni civili. Gli incontri sono gratuiti e mirano a sostenere e valorizzare il ruolo del volontariato di protezione civile nella lotta attiva agli incendi boschivi, mediante una preparazione teorica ma soprattutto tecnica e pratica. Si tratta di un percorso formativo che segue diverse tappe e che permette di acquisire un elevato livello di conoscenza e di esperienza.

Sono attività impegnative, ma estremamente soddisfacenti, soprattutto per i risultati conseguiti sia sul fronte della lotta attiva che su quello della prevenzione. Le nostre attività non sono infatti solo lo spegnimento, ma uno dei nostri obiettivi è quello di dissuadere dal tenere comportamenti superficiali e irrispettosi della natura, che molto spesso degenerano in veri e propri incendi boschivi dalle conseguenza inimmaginabili.

Campagna A.I.B. 2021

Antincendio Boschivo - attività di avvistamento e spegnimento

Dal mese di agosto 2021 i nostri impegni si sono focalizzati sulle attività antincendio boschivo.

Due squadre sono impegnate quasi ogni giorno nelle aree della Provincia di Napoli per effettuare sia attività di prevenzione e avvistamento incendi boschivi, tenendosi anche pronte per eventuali necessità di intervento in attività di spegnimento a supporto della lotta attiva agli incendi boschivi e di interfaccia.

Sono attività molto impegnative, ma estremamente soddisfacenti, soprattutto se la nostra presenza riesce ad dissuadere dal tenere comportamenti superficiali e irrispettosi della natura, che molto spesso degenerano in veri e propri incendi boschivi dalle conseguenza spesso inimmaginabili.

Esercitazione nazionale "EXE Flegrei 2019"

Logo ExeFlefrei2019 DEF RGB

Dal 16 al 20 ottobre si svolge l’esercitazione nazionale sul rischio vulcanico “Exe Flegrei 2019”, organizzata dal Dipartimento della Protezione Civile e dalla Regione Campania, in collaborazione con i Comuni della zona rossa dei Campi Flegrei, con la Prefettura di Napoli, con le strutture operative e i centri di competenza del Dipartimento (INGV, Centro Studi PLINIVS-LUPT e CNR-IREA). Anche le Regioni e Province Autonome gemellate con i comuni della zona rossa parteciperanno in qualità di osservatori.

Lo scenario esercitativo simula una variazione dei parametri di monitoraggio e il verificarsi di fenomeni tali da determinare un passaggio dallo stato attuale di allerta gialla del vulcano, ad una situazione di allerta arancione, fino ad arrivare ad uno stato di eruzione imminente, ovvero di livello di allerta rosso. L’esigenza dell’esercitazione è quella di dare impulso alle attività di pianificazione per il rischio vulcanico, avviate da tempo sulla base degli indirizzi del Capo del Dipartimento della protezione civile del 2 febbraio 2015, con le indicazioni inerenti l’aggiornamento delle pianificazioni di emergenza ai fini dell’evacuazione cautelativa della popolazione della «Zona rossa» dell’area vesuviana, valide anche per l’area dei Campi Flegrei. 

L'esercitazione  simulerà il passaggio dalla fase attuale di attenzione (codice colore giallo) alla fase di allarme (codice colore rosso). Sono previste una serie di attività di "esercitazione per posti di comando" (table-top), interne all'organizzazione, ed attività di "esercitazione a scala reale" (full-scale) con azioni visibili sul territorio ed il coinvolgimento di una parte della popolazione. L'esercitazione a “scala reale” si svolgerà in una fascia oraria di 3 ore nella mattinata del giorno 19 ottobre e prevede la simulazione di azioni previste dalla pianificazione di allontanamento coinvolgendo un campione di cittadini rappresentato dagli studenti di alcuni istituti superiori prospicienti le aree di attesa. La richiesta di supporto fatta, in particolare, alle istituzioni scolastiche vuole porre le basi per un percorso di “pianificazione partecipata” con un target di popolazione responsabilizzato ad affrontare le tematiche di rischio proprie del territorio in cui vive.

I cittadini saranno accompagnati presso due aree di attesa comunali, nei quartieri di Bagnoli e Chiaiano:
1. Area Bagnoli - Parcheggio Ippodromo di Agnano – Via Agnano Astroni
2. Area Chiaiano – Parco dei Camaldoli – Via Guantai ad Orsolone 

Si testerà sia il tempo necessario a percorrere gli itinerari indicati dal programma di scaglionamento orario ipotizzato nel documento tecnico del piano di esodo che il tempo necessario all'identificazione dei cittadini presso le singole aree. L'occasione dell'esercitazione rappresenta inoltre un'importante momento di condivisione di tematiche trasversali tra l'Amministrazione e tutti gli Enti a vario titolo coinvolti nella pianificazione generale di allontanamento, in relazione allo specifico tessuto urbano, sociale, ambientale ed economico della città di Napoli.

"Campagna A.I.B. 2017"

Antincendio Boschivo - attività di spegnimento

Il 12 luglio 2017, a causa della grave situazione causata dagli incendi boschivi nell'area Vesuviana, anche la nostra Organizzazione che abitualmente opera nel Comune di Napoli è stata attivata ed impiegata in attività di Antincendio Boschivo. In questi giorni siamo stati impiegati nell'area di Somma Vesuviana, di Torre del Greco (zona Ospedale Maresca) e nell'area del Monte Somma, ove la situazione è quella più delicata anche per l'impossibilità di addentrarsi nelle zone più impervie.

"Welcome to Naples"

Volontari in campo per accogliere i turisti - Comune di Napoli

Con il progetto "Welcome to Naples" il Comune di Napoli ha richiesto la collaborazione dei volontari di Protezione Civile per accogliere e fornire informazioni ai turisti in visita al capoluogo partenopeo. Con tale progetto la città di Napoli prova a cambiare volto e noi Volontari siamo lieti di poter contribuire alla ripresa turistica della nostra città fornendo informazioni, indicazioni e supporto, principalmente agli stranieri in visita ai nostri meravigliosi monumenti.

Uno degli obiettivi dell'iniziativa, nata nell'anno 2014 e tutt'ora in corso, è quello di "sfatare i pregiudizi talvolta ancora presenti di una Napoli violenta e non sicura". Con tale progetto noi Volontari ci proponiamo quale "interfaccia" per i turisti ed i cittadini tutti in modo da poter anche ricevere segnalazioni di problemi o inconvenienti.

Per fornire questo servizio di prima accoglienza e per collaborare alla crescita, anche culturale, della nostra meravigliosa città, chiediamo la collaborazione di tutti i cittadini che abbiano voglia di prestare attività di Volontariato. Vieni a trovarci in sede o scrivi una mail per avere informazioni su come iscriverti alla nostra Associazione!

Vai all'inizio della pagina