Marcia della Pace Napoli 2012: tutti uniti a favore d’una crescita senza più disuguaglianze

Foto1Ieri mattina, a partire dalle 9.30,  piazza degli Artisti è stata teatro della partenza dell'XVIII marcia della Pace, organizzata dal consiglio junior della Municipalità 5 Arenella-Vomero, dall'Unicef e da tutte le scuole pubbliche dell'Arenella e Vomero.L'inizio è stato  caratterizzato dalla costruzione della "Montagna di Carta" che i bambini hanno realizzato portando da casa carta da riciclo e, partecipando attivamente alle "Cartoniadi", ovvero una gara tra le municipalità al fine di sostenere la raccolta differenziata ed il riuso dei materiali.La marcia, la cui prima edizione risale al 1994, quest'anno compie il suo diciottesimo anno e, dallee parole del presidente della V municipalità, Mario Coppeto, traspare soddisfazione e grande speranza per un futuro fatto di forti ambizioni.La marcia vuole parlare di pace ed è questo lo scopo per cui è nata ed è cresciuta ma è anche vero che quest'anno la richiesta di pace è più complicata."Siamo da sempre abituati a rivendicare e sostenere campagne di pace pensando ai conflitti che si scatenano nel mondo come ad esempio il dramma dell'Afganistan, la primavera araba ieri ed oggi il dramma della popolazione siriana. Oggi vogliamo rivolgere il nostro sguardo anche a quello che sta accadendo nel nostro paese che appare smarrito, confuso ed esposto a rischi che da qualche tempo pensavamo superati; "il terrorismo".I fatti di questi giorni, esplosioni di bombe ed attentati alle sedi di equitalia, aldilà di ogni considerazione relativa alla crisi economica, fa nascere il dubbio che ancora una volta, nel nostro paese, sono in attivo forze che tendono alla destabilizzazione. Massima vigilanza, massima allerta e massima mobilitazione delle forze democratiche per evitare tuffi nel passato.La recentissima sentenza, scandalosa, di assoluzione di tutti gli imputati, sulla straage di piazza della Loggia a Brescia avvenuta nel 1974, è testimonianza fresca che non bisogna mai abbassare la guardia.Oggi però con i bambini delle scuole, che ospiteranno una delegazione del consiglio junior del comune di Agerola, vuole essere una giornata di gioia e di festa.A salutare i bambini, alle ore 11.00 in piazza Vanvitelli ci sarà il Sindaco di Napoli, de Magistris, che assisterà ad un girotondo intorno alla piazza che vorrà simboleggiare l'abbraccio dei bambini e della Municipalità a tutti i bambini del mondo.Il Cardinale di Napoli, Crescenzio Sepe ha fatto arrivare alla marcia un messaggio di speranza e di vicinanza a nome di tutta la diocesi della provincia di Napoli; il messaggio sarà letto in piazza Vanvitelli. Un caloroso saluto e ringraziamento va a tutti coloro che hanno portato fin qui, alla maggiore età, questo straordinario appuntamento; ai Bambini, ai loro Insegnanti e Genitori. Al consiglio e la giunta della Municipalità, ai consigli e gli assessori dei precedenti mandati amministrativi. All'Unicef e a tutto il mondo associativo. Alla Curia di Napoli e le Parrocchie del territorio. Alle forze di Polizia municipale, alla Polizia di Stato e Carabinieri. Alle associazioni di Protezione civile, "I falchi del sud" e "Associazione Carabinieri" Insomma a tutti quelli che ci guardano con simpatia e che pensano che marciare per la Pace sia sempre una buona cosa.L'interazione con l'Unicef, comunque, ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini affinchè si guardi al mondo delle sofferenze e delle diseguaglianze con partecipazione e meno distacco. Durante il corso della marcia i bambini, 5000, in corteo chiederanno, ai passanti e curiosi di inviare un sms solidale al 45505 per sostenere la campagna contro la mortalità infantile per raggiungere l'obiettivo ZERO!

Dario Aloja - Napoli News 24 il 15/05/2012

Pin It