Il 29 maggio si è verificata una nuova forte scossa di magnitudo 5.8 con epicentro tra i comuni di Medolla, Mirandola e Cavezzo.

È stata la replica più forte dopo il sisma del 20 maggio e l'intensità della scossa ha causato la perdita di vite umane ed ingenti danni alle abitazioni, al patrimonio architettonico ed alle industrie locali.

Diverse repliche, di minore intensità, stanno interessando le provincie di Modena, Reggio Emilia e Mantova.  Continua intanto l'allestimento delle aree di accoglienza per dare assistenza alla popolazione colpita dal terremoto e cresce anche il numero degli assistiti che non possono putroppo fare rientro nelle loro abitazioni.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha inoltre attivato il numero 45500 a cui è possibile inviare un SMS, contribuendo così con la devoluzione di 2 euro.

0
0
0
s2sdefault
Vai all'inizio della pagina

Facebook

facebook_page_plugin