Gli incidenti più frequenti

Secondo le statistiche gli incidenti domestici più frequenti sono causati dai seguenti fattori:

  • incendio
  • gas
  • scariche elettriche
  • avvelenamento
  • materiali pericolosi

 

 

INCENDIO

Ogni anno in Italia più di mille persone muoiono in seguito a incendi domestici, quasi sempre a causa del fumo e dei vapori tossici da questi sviluppati. La maggior parte degli incendi sono dovuti al cattivo funzionamento degli impianti elettrici e alle sigarette dimenticate accese.
Per andare alla scheda del Rischio Incendi clicca qui.

 

GAS

In Italia vengono impiegati per uso domestico due tipi di gas: il metano ed il GPL (fornito in bombole). La combustione incompleta di questi due gas provoca esalazioni di ossido di carbonio, altamente tossiche e mortali; la fuoriuscita di essi è invece altamente pericolosa non solo per la loro tossicità, ma anche per la possibilità che esplodano allo scoccare di qualsiasi scintilla o all'accensione di una fiamma.
Al fine di evitare il pericolo derivante dal gas è consigliabile attenersi a precise regole di comportamento.

I Rischi derivanti dal Gas: come comportarsi

  • Far installare l'impianto da personale qualificato che rilasci il certificato di sicurezza, come previsto dalla Legge
  • Far revisionare periodicamente l'impianto, in modo particolare sostituire entro la data di scadenza i tubi di gomma che portano il gas ai fornelli, poiché tendono ad usurarsi rapidamente
  • Accertarsi che la fiamma del fornello non sia mobile e poco colorata e che non annerisca il fondo delle pentole: ciò potrebbe dipendere da una combustione non completa producente ossido di carbonio
  • Non sistemare mai caldaie e stufe a gas in cucina o in bagno: l'umidità potrebbe spegnere la fiamma e le fuoriuscite di gas o esalazioni dovute a cattiva combustione riempirebbero la casa
  • Chiudere il rubinetto del gas prime di uscire di casa

 

Se invece si sospetta una fuga di gas, è bene:

  • Non accendere né spegnere la luce
  • Non azionare alcuna apparecchiature elettrica né il telefono
  • Non staccare alcun elettrodomestico dalla presa
  • Non fumare
  • Aprire immediatamente le finestre
  • Avvisare subito il 113

 

SCARICHE ELETTRICHE

Gran parte degli incidenti domestici accadono a causa delle scariche elettriche prodotte dall'impianto o dagli elettrodomestici. Spesso è la sottovalutazione del rischio il fattore scatenante, ma l'elettricità è sempre pericolosa, soprattutto in presenza d'acqua che la conduce facilmente. Rappresenta un rischio soprattutto per bambini, persone anziane, cardiopatici e portatori di pace-maker.
A contatto con una fonte elettrica, il corpo umano viene attraversato da un grosso flusso di cariche elettriche. Subentra allora lo shock nervoso: le mani si contraggono afferrando saldamente la fonte di elettricità. La corrente, quindi, attraversa il cuore e blocca i muscoli polmonari che garantiscono la respirazione. In questo modo, l'ossigeno cessa di affluire al cervello e la morte può sopraggiungere in pochi minuti.
Al fine di evitare il pericolo derivate dalle scariche elettriche è consigliabile attenersi a precise regole di comportamento.

I Rischi derivanti dalle Scariche Elettriche: come comportarsi

  • Far installare e revisionare l'impianto elettrico da tecnici esperti (ai sensi della legge 5 marzo 1990 n.46)
  • Installare e utilizzare gli elettrodomestici seguendo le istruzioni allegate, soprattutto per quanto riguarda la messa a terra
  • Non usare raccordi doppi o tripli per collegare più apparecchi alla stessa presa, soprattutto se questi sono ad alto assorbimento (Lavatrici - Lavastoviglie - Tostapane - Asciugacapelli)
  • Usare gli appositi copriprese in presenza di bambini
  • Staccare l'interruttore centrale dell'elettricità prima di sostituire le lampadine
  • Non maneggiare apparecchiature elettriche durante e dopo la doccia o il bagno, soprattutto in presenza di pavimento bagnato o di vapore acqueo nell'aria
  • Spegnere radio, scaldabagno o altri elettrodomestici durante il bagno o la doccia
  • Spegnere la termocoperta prima di coricarsi
  • In presenza di incidente, interrompere il flusso di corrente che sta attraversando l'infortunato staccando la spina dell'elettrodomestico o l'interruttore generale

 

AVVELENAMENTO

Spesso all'interno dell'ambiente domestico si utilizzano sostanze che possono rivelarsi altamente tossiche se ingerite, inalate o poste a contatto con la pelle: cibi avariati o contaminati, detersivi, prodotti chimici (pesticidi, veleni in genere), medicinali. Si tratta di sostanze pericolose soprattutto per i bambini, che non ne conoscono la pericolosità.
In modo particolare, è bene controllare periodicamente che frigorifero e dispense non contengano cibi avariati o contaminati e tenere sotto chiave o in luoghi difficilmente raggiungibili dai bambini detersivi, pesticidi, veleni in genere e medicinali. E' bene inoltre controllare sovente la loro data di scadenza.
Ogni anno in Italia circa 20.000 persone sono ricoverate al pronto soccorso per avvelenamento.

Come comportarsi in caso di Avvelenamento

  • Tenere a portata di mano il numero telefonico del più vicino Centro Antiveleni
  • Tenere sotto chiave o in scomparti alti dei mobili le sostanze tossiche, per evitare che i bambini possano accedervi
  • In caso di avvelenamento, trasportare subito l'avvelenato al Pronto soccorso
  • Non improvvisare rimedi casalinghi: il latte, considerato da tutti un buon antiveleno, in realtà è estremamente controindicato negli avvelenamenti da petrolio e derivati
  • Provocare il vomito nell'avvelenato mettendo l'estremità di un cucchiaino o un dito in fondo alla gola
  • Non provocare il vomito se l'avvelenato non è cosciente o se ha ingerito sostanze corrosive

 

MATERIALI PERICOLOSI

L'ambiente domestico, soprattutto negli ultimi anni, grazie allo sviluppo economico del nostro paese, contiene sempre più materiali pericolosi e causa di incidenti in casa. In modo particolare, è bene porre attenzione a tutti quei materiali che, posti a contatto con le fiamme, si rivelano altamente infiammabili, o agli elettrodomestici che, se tenuti in funzione a lungo, possono dare luogo a cortocircuiti.
Al fine di evitare il pericolo derivate da materiali pericolosi presenti in casa è consigliabile attenersi a precise regole di comportamento.

I Rischi derivanti da Materiali Pericolosi: come comportarsi

  • Non attaccare più spine elettriche ad una sola presa di corrente
  • Non lasciare in funzione gli elettrodomestici uscendo di casa
  • Mettere sempre una grata protettiva davanti al caminetto
  • Tenere lontano da fonti di calore materiali infiammabili come abiti, tende e tappeti sintetici

 

 

COME PROTEGGERE I BAMBINI

Dentro casa, le insidie per i bambini sono numerose: ogni oggetto può rivelarsi potenzialmente pericoloso per essi.
In modo particolare, è opportuno:

  • Fare attenzione che i giocattoli abbiano il marchio di sicurezza e che siano adatti all'età del bambino
  • Forare le buste di plastica per impedire il soffocamento nel caso il bambino vi metta dentro la testa
  • Non lasciare sgabelli e sedie in prossimità di davanzali
  • Non lasciare incustoditi oggetti taglienti, accendini o fiammiferi
  • Non lasciare incustodite pentole sul fuoco
  • Fornire di copripresa le prese elettriche
  • Riporre in luoghi sicuri medicinali, detersivi e sostanze pericolose in genere

 

 

0
0
0
s2sdefault
Vai all'inizio della pagina

Facebook

facebook_page_plugin